Monsignor Francesco Piantelli, illustre concittadino. Presentazione del volume che ne traccia le qualità religiose ed umane

11/04/2018  - 27 letture

Monsignor Francesco Piantelli, illustre concittadino. Presentazione del volume che ne traccia le qualità religiose ed umane

Quest'anno le celebrazioni della Festa della Liberazione si arricchiscono di un evento culturale eccezionale e fortemente legato a Madignano. Si tratta della presentazione di un volume biografico su monsignor Francesco Piantelli, nato nel paese nel 1891.

Il rapporro con il 25 aprile sta nei trascorsi del prelato nel periodo prebellico e durante la seconda guerra mondiale: infatti monsignor Piantelli collaborava fin dal 1921 al gruppo di ispirazione cattolica “del Belvedere”, sul cui periodico quindicinale venivamo riportate parole di condanna sull'operato fascista.

Fatto oggetto di violenza fisica nel 1923, don Francesco Piantelli e gli altri membri (tra i quali l'avv. Tiberio Volonté) scioglievano il gruppo due anni dopo sotto la fortissima pressione dei gerarchi del littorio, vicenda che lo  costringeva a rifugiarsi a Roma fino al 1931 dove svolgeva il ruolo di redattore presso il quotidiano vaticano “L’Osservatore romano”.

Ritornato a Crema, nel 1941 veniva nominato parroco di Santa Maria della Croce dove, durante il conflitto mondiale, si distingueva per l’aiuto e l’assistenza che offriva tanto ai fascisti nei giorni immediatamente successivi alla caduta del regime (luglio 1943) quanto ai partigiani ed ai prigionieri di guerra alleati, da lui nascosti ed inviati poi in val Camonica, grazie alla collaborazione del parroco di Cividate Camuno, don Carlo Comensoli.

Monsignor Piantelli con la poetessa Rosetta Marinelli Ragazzi
Mons. Francesco Piantelli con la poetessa cremasca Rosetta Marinelli Ragazzi, dal volume "Crema: analisi di una società semplice" a cura del Gruppo Antropologico Cremasco

Questi, per sommi capi, il legame per la scelta della presentazione del libro nella concomitanza con la Festa di Liberazione, ma non bisogna dimenticare che mons. Francesco Piantelli, oltre che religioso, fu un personaggio poliedrico, scrittore, intellettuale, uomo di cultura, antropologo. Per conoscere anche questi ulteriori aspetti basta presenziare alla serata allestita la sera di lunedì 23 aprile nella Sala delle Capriate. Il libro, dal titolo “Mons. Piantelli, il soldato, il sociologo, l'intellettuale, l'antropologo, il parroco” è stato curato da don Pier Luigi Ferrari assieme al giornalista Sebastiano Guerini, con la collaborazione della Pro Loco di Crema, del Centro di ricerca documentale “A. Galmozzi”, dell'MCL Santa Maria, dell'UniCrema, del Gruppo Antropologico Cremasco e dello stesso Comune di Madignano.

Condividi:

Servizio di newsletter

Vuoi essere regolarmente informato sulle attività amministrative?
Iscrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere sempre informato sulle notizie ed eventi...


Contatta il Comune
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.


Sportello sanzioni on-line Polizia locale
Con questo servizio potete accedere ai dati relativi alle sanzioni amministrative elevate a vostro carico.


URP OnLine
Se ti iscrivi puoi inviare segnalazioni, suggerimenti e reclami
(nota: l'applicazione è incorporata ancora nel vecchio sito).

torna all'inizio del contenuto